to Top Page
Hot Web Guide
GUESTBOOK (Libro degli ospiti)
Consiglia il Sito ad un amico
BOOKMARK (Aggiungi ai Preferiti)
-
... / Guida Javascript / I Cicli

I Cicli in Javascript

Per ripetere serie di istruzioni, o finchè non si verifichi una data condizione in programmazione e quindi anche in javascript esistono i cicli o strutture interative che con poche righe di codice possono eseguire infinite istruzioni.
Esistono fondamentalmente due tipi distinti di cicli; quelli detti a conteggio, che definiscono la propria esecuzione grazie a una variabile di tipo numerico che funge da contatore, ossia una variabile che, inizializzata all'inizio del ciclo, tiene poi il conto delle iterazioni compiute e quelli condizionati, in cui invece la condizione di fine ciclo è il risultato di una qualsiasi espressione.

In Javascript ci sono diverse strutture iterative:
  • for
  • while
  • do while

For()

Il ciclo for appartiene ai cicli detti a conteggio ed ha la seguente sintassi:
for (inizializzazione; condizione; incremento) {
  istruzioni;
}
esempio:
var i; //variabile di inizializzazione
 for (i=1; i<=10; i++) {  //<=10 la condizione per le istruzioni da ripetere e i++ l'incremento di una unità
       alert(i); //alert sarà visualizzato 10 volte visualizzando numero per numero
     }
N.B.: La variabile di inizializzazione può essere dichiarata anche al suo interno
Esempio:
for (var i=1; i<=10; i++) {
       alert(i);
     }


Nel ciclo for non necessariamente si può incrementare di una unità e l'esempio che segue mostra come incrementare di 10 unità.
Esempio:
 for (var i=10; i<=100; i+=10) {
       alert(i);
     }


Nell'esempio che segue la variabile contatore mostra come può essere utilizzata per decrementare, poiche possiamo utilizzare un ciclo anche facendolo girare al contrario.
Esempio:
for (var i=10; i>0; i--) {
       alert(i);
     }


Sebbene for sia utilizzato principalmente per eseguire cicli a conteggio, può anche essere utilizzato per cicli condizionati.
Esempio:
     var bool=false; // variabile bool (tipo booleano) viene inizializzata a false prima del ciclo
     for (var i=0; !bool; i++) {
        if (i<10) alert('i è minore di 10: ' + i);
        else {
           alert('Ora i vale: ' + i); // Bool è true ed esce
           bool=true;
        }
     }


Per interrompere un ciclo poi, si può far uso di break che blocca l'esecuzione di un ciclo e riprende l'interpretazione del codice a partire dalle istruzioni successive.
Esempio:
for (var i = 0; i < 10; i++) {
  if (i == 3) break;
  alert('Vale: ' + i);
}


Con il comando continue poi, nei cicli abbiamo la possibilità di saltare un determinato valore della variabile
Esempio:
for (var i = 0; i < 10; i++) {
  if (i == 3) continue;
  alert('Vale: ' + i);
}


While()

A differenza di "for()", il ciclo "while()" non presenta un contatore ma indica la condizione per terminare il ciclo e quindi appartiene ai cicli detti condizionati.
La sintassi è la seguente:
while (condizione) {
  istruzioni;
}
Esempio:
var i = 0;
while (i < 10) {
  alert('Vale: ' + i);
  i++;
}


Do while()

Do while a differenza di while permette il controllo della condizione dopo l'esecuzione dell'istruzione e quindi l'istruzione sarà eseguita almeno una volta.
La sintassi è la seguente:
do {
  istruzioni;
}
while (condizione);
Esempio:
var i = 0;
do {
  alert('Vale: ' + i);
  i++;
}
while (i < 10);


Conclusioni:
Errori da evitare sono quelli di rendere un ciclo infinito e cioè quando la condizione non può verificarsi. Quindi è bene fare molta attenzione ad evitare questo, poichè poi l'unico modo per fermare il ciclo sarà quello di chiudere forzatamente il programma.
Come ritieni i contenuti del Sito Web ?
... dai il tuo giudizio!
Giudizio Utenti: 4,3 (Eccellente)
200 voti
Eccellente 38,1% (77)
Buono 56,9% (115)
Sufficente 3,5% (7)
Mediocre 0,5% (1)
Scarso 1% (2)